CANON CELEBRA LA PRODUZIONE DI 100 MILIONI DI FOTOCAMERE DELLA SERIE EOS CON OBIETTIVO INTERCAMBIABILE

Milano, 10 ottobre 2019 – Canon celebra un importante traguardo nella produzione di fotocamere: il 20 settembre 2019, si sono superati i 100 milioni di unità[i] prodotte tra fotocamere a pellicola e fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile della serie EOS. La 100 milionesima fotocamera della serie EOS è rappresentata da una fotocamera mirrorless EOS R (lanciata nell’ottobre 2018).

Con un’ampia gamma di soluzioni che soddisfano ogni tipo di esigenza e un’offerta incredibile di oltre 70 obiettivi EF ed EF-S, Canon è da sempre impegnata nell’innovazione verso nuovi confini dell’imaging. Moltissimi utenti, sia amatoriali che professionisti, si sono affidati alla serie EOS nel corso della sua lunga storia: ciò ha permesso a Canon di raggiungere il primo posto in termini di quota di mercato per quanto riguarda le fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile per ben 16 anni consecutivi, dal 2003 al 2018[ii].

Il primo modello è stato EOS 650 che nel marzo 1987 ha inaugurato la serie EOS: una fotocamera reflex AF (SLR) con obiettivo intercambiabile di nuova generazione dotata della prima baionetta completamente elettronica al mondo. La produzione della serie EOS ha preso avvio in quello che all’epoca era lo stabilimento di Fukushima di Canon, ora, ha luogo in vari siti produttivi, tra cui Taiwan, Miyazaki, Nagasaki e Oita, perno produttivo in cui la creazione delle soluzioni Canon avviene sotto rigorosi controlli qualitativi. Successivamente al lancio del modello EOS 650, Canon ha continuato a sviluppare prodotti e tecnologie innovativi nei quali velocità, praticità e qualità d’immagine hanno un ruolo primario. Tra questi, il modello EOS-1, prodotto di fascia alta, rilasciato nel 1989, e EOS 500 lanciato nel 1993. Queste soluzioni, oltre ad ampliare la serie EOS, hanno saputo soddisfare le diverse necessità e capacità di scatto degli utenti della fotografia, dagli appassionati ai professionisti.

All’inizio degli anni 2000, con il boom delle reflex digitali (DSLR), Canon si è impegnata a creare modelli sempre più all’avanguardia. Il concetto di “alta qualità d’immagine” è stato incluso nel principio di produzione della serie EOS, una qualità ottenuta grazie a sistemi tecnologici innovativi, come i sensori CMOS sviluppati da Canon e i processori d’immagine DIGIC. Tra le fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile particolarmente apprezzate dai consumatori si annovera il modello EOS 300D, la prima reflex digitale Canon, compatta e leggera, dal prezzo veramente accessibile. Ad estendere la gamma delle EOS digitali per i professionisti sono state le serie EOS 5D e EOS-1D. In particolare EOS 5D Mark II ha rivoluzionato il concetto di fotocamera digitale, diventando una grande alleata della produzione video indipendente. Mentre, nel 2011 il sistema EOS Cinema, con i suoi modelli per la produzione cinematografica professionale, ha esteso la tecnologia video di Canon all’ambito B2B inserendosi nel mondo delle produzioni video.

Sulla base del successo ottenuto con le fotocamere EOS e l’attacco originale delle ottiche EF, Canon continuerà a esplorare approcci sempre più innovativi. E proprio in questa direzione si inserisce il lancio nel 2018 del sistema EOS R, che impiega il nuovo e innovativo attacco RF. Arricchendo notevolmente il mondo dell’imaging, dalla fotografia alle riprese video, la serie EOS, insieme ai suoi corpi macchina e obiettivi EF, permette di soddisfare le esigenze di moltissimi utenti, dai principianti ai professionisti. Velocità, praticità e alta qualità d’immagine continueranno a costituire gli elementi chiave della serie EOS per promuovere e sostenere lo sviluppo della cultura dell’imaging.

 

i Incluse le videocamere del sistema EOS Cinema

ii Sulla base delle unità vendute in base a un’indagine Canon

Commenti
Guarda anche...
Milano, 10 ottobre 2019 – Per soddisfare le richieste degli utenti…