Vai al contenuto

  • Connettiti con Facebook Log In with Google      Connettiti   
  • Registrati

Close Open
Close Open
Foto
- - - - -

Come organizzare una proiezione in dissolvenza

(Approfondisci)

148 risposte a questa discussione

#29 paolo1960

paolo1960

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Molise
  • 21212 messaggi
  • Time Online: 22d 7h 6m 33s

Inviato 28 luglio 2012 - 19:55

Ciao Cèsar,
beh io una sola volta ho avuto la possibilità di gustarmi un impianto hi-fi all'altezza della situazione, un impianto per intenderci del costo di svariate decine di migliaia di euro ... e di ciò chiaramente devo ringraziare un amico.
Posso solo dire che in quella occasione ho davvero compreso la differenza che c'è fra la musica, quella vera, e il rumore che avevo udito fino a quel momento!

Ciao, Paolo.

Messaggio modificato da paolo1960, 28 luglio 2012 - 19:56


mc digital

#30 viandante 2

viandante 2

    Member Plus

  • Inattivo
  • 247 messaggi
  • :

Inviato 28 luglio 2012 - 20:32

CITAZIONE (paolo1960 @ Jul 28 2012, 08:55 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Ciao Cèsar,
beh io una sola volta ho avuto la possibilità di gustarmi un impianto hi-fi all'altezza della situazione, un impianto per intenderci del costo di svariate decine di migliaia di euro ... e di ciò chiaramente devo ringraziare un amico.
Posso solo dire che in quella occasione ho davvero compreso la differenza che c'è fra la musica, quella vera, e il rumore che avevo udito fino a quel momento!

Ciao, Paolo.


Ciao Paolo, peccato che abitiamo lontano, altrimenti le occasioni non mi mancano per invitarti/vi ad una mia serata.

Duilio.

#31 paolo1960

paolo1960

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Molise
  • 21212 messaggi
  • Time Online: 22d 7h 6m 33s

Inviato 28 luglio 2012 - 23:28

CITAZIONE (viandante 2 @ Jul 28 2012, 09:32 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Ciao Paolo, peccato che abitiamo lontano, altrimenti le occasioni non mi mancano per invitarti/vi ad una mia serata.

Duilio.




Se è solo per questo caro Duilio ... solo le montagne non si incontrano mai!

Ciao, Paolo.

#32 SEVENTH SON

SEVENTH SON

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Friuli-Venezia-Giulia
  • 4975 messaggi
  • Time Online: 11d 23h 38m 33s

Inviato 30 luglio 2012 - 20:05

CITAZIONE (cippolippino @ May 28 2012, 09:03 PM) <{POST_SNAPBACK}>
io avevo questo ....


rollei twin con 2 ottiche Apogon ..... dicevano che la qualità non non fosse pari al colorplan leitz (made in germany, non in portugal!) ... ma era più che soddisfacente.
Si poteva anche sincronizzare la proiezione con una base musicale ... veniva inciso un suono oltre la gamma dell'udibile che comandava le dissolvenze del proiettore......
gran bell'appareccchio..... wink.gif



chiedo scusa non avevo notato il tuo intervento anche causa mancanza presenza sul forum per un periodo ora che rifrequento con più calma mi son accorto del tuo post


interessante proiettore penso che per un uso casalingo in cui ci son problemi di spazio sia la soluzione migliore saluti.gif edi



#33 viandante 2

viandante 2

    Member Plus

  • Inattivo
  • 247 messaggi
  • :

Inviato 30 luglio 2012 - 21:28

CITAZIONE (SEVENTH SON @ Jul 30 2012, 09:05 PM) <{POST_SNAPBACK}>
chiedo scusa non avevo notato il tuo intervento anche causa mancanza presenza sul forum per un periodo ora che rifrequento con più calma mi son accorto del tuo post


interessante proiettore penso che per un uso casalingo in cui ci son problemi di spazio sia la soluzione migliore saluti.gif edi



Ciao, andava bene anche per un uso in locali un poco più grandi di una stanza, ricordo che lo utilizzava una ragazza di Lecco nelle sue serate, collegandolo con un amplificatore e poi alle casse il risultato era ragionevole, le ottiche erano buone, il problema era la messa a fuoco che a volte faceva i capricci, però era un buon proiettore.

Duilio.

#34 Corrado Cabras

Corrado Cabras

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Inattivo
  • 5223 messaggi
  • :

Inviato 30 luglio 2012 - 21:58

CITAZIONE (paolo1960 @ Jul 28 2012, 04:26 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Cacciarti caro Duilio?
Nooo ... questo avverrà mai ... per nessuna ragione al mondo!

Ciao, Paolo.


Concordo al 100% biggrin.gif

#35 SEVENTH SON

SEVENTH SON

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Friuli-Venezia-Giulia
  • 4975 messaggi
  • Time Online: 11d 23h 38m 33s

Inviato 30 luglio 2012 - 22:04

CITAZIONE (viandante 2 @ Jul 30 2012, 10:28 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Ciao, andava bene anche per un uso in locali un poco più grandi di una stanza, ricordo che lo utilizzava una ragazza di Lecco nelle sue serate, collegandolo con un amplificatore e poi alle casse il risultato era ragionevole, le ottiche erano buone, il problema era la messa a fuoco che a volte faceva i capricci, però era un buon proiettore.

Duilio.


per il mio uso amatorial-casalingo penso che vada più che bene avevo trovato questo annuncio vedi link http://annunci.ebay....lvenza/21158952, ma questa soluzione del rollei la trovo un buon compromesso per le mie proiezioni in dissolvenza , visto anche tu ne parli con esito positivo , per i capricci chi non li fà biggrin.gif






#36 paolo1960

paolo1960

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Molise
  • 21212 messaggi
  • Time Online: 22d 7h 6m 33s

Inviato 30 luglio 2012 - 23:14

Per quello che ne so io il Rollei Apogon 90/2.4 - e omologhi sul tipo del Braun Ultralit 90/2.4 - sono tranquillamente all'altezza del Leica Colorplan 90/2.5 anzi, addirittura, c'è chi sostiene siano alla pari con il SuperColorplan 90/2.5.
Per quanto invece riguarda i proiettori Rollei Twin essi sono certamente degli strumenti affascinanti, e di sicuro unici, ma sono anche estremamente complessi e, di conseguenza, anche piuttosto fragili ... cosa che mal si attaglia con le esigenze di affidabilità e lunga durata che si chiedono a strumenti dai quali si esigono delle prestazioni professionali.

Fossi in te caro Edi mi farei un tantino i fatti miei, e rivolgerei le mie attenzioni ai grossi proiettori a caricatore lineare Leica P 2000/2002/2005 oppure, in alternativa, cercherei un proiettore a caricatore circolare Leica Pradovit RT-m o RT-s o un qualunque proiettore della linea Kodak Ektapro che, oltretutto, può montare, oltre ai suoi, anche obiettivi Leica oppure omologhi di altre case.

Ciao, Paolo.

#37 SEVENTH SON

SEVENTH SON

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Friuli-Venezia-Giulia
  • 4975 messaggi
  • Time Online: 11d 23h 38m 33s

Inviato 31 luglio 2012 - 12:44

CITAZIONE (fireblade @ Jul 31 2012, 01:20 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Il grosso problema dei Rollei Twin è il sistema di messa a fuoco, come ti è stato già detto.

Il proiettore mette a fuoco immediatamente dopo il caricamento della dia.

Se le diapositive non hanno il vetrino il calore le fa dilatare e di conseguenza si ha un fuori fuoco nella zona centrale che il sistema autofocus non riesce più a compensare.
Ne avevo uno e l'ho barattato per la disperazione: alla fine non usavo più l'autofocus ma mettevo a fuoco manualmente nella zona centrale dopo il popping. Una bella schiavitù per una macchina così costosa.
Ora uso un rollei P11 che nonostante la lampada da 500W (Cinquecento!) ha un doppio filtro anticalore ed un sistema di ventilazione intelligente come solo negli anni 60 sapevano costruire. E mai più popping.



ieri sera dopo avermi risposto sull'altro topic ho fatto una ricerca e ho letto la tua discussione sul P11 su Flickr

grazie per le ulteriori informazioni

Messaggio modificato da SEVENTH SON, 31 luglio 2012 - 13:26


#38 viandante 2

viandante 2

    Member Plus

  • Inattivo
  • 247 messaggi
  • :

Inviato 01 agosto 2012 - 20:35

Eccomi, cominciamo a piccoli passi ad illustrare il percorso per l'assemblaggio di un audiovisivo con la tecnica della dissolvenza incrociata e diapositive.
L'aspetto tecnico di massima lo ha già sviluppato Paolo, io di volta in volta mostrerò ciò che faccio con le mie proiezioni.
L'esempio che vi propongo prevede un tema ben definito, quindi le diapositive sono tutte inerenti un argomento, nello specifico Castelluccio di Norcia. Penserete, se le dia sono a tema il lavoro è più facile, si e no, vediamo perchè. Se la proiezione ha un testo, descrittivo del luogo, allora si, non dovrò far altro che inserire una dia in corrispondenza della frase, se la proiezione ha un testo non solo descrittivo ma anche emozionale le cose si complicano un po', le dia dovranno essere messe in una sequenza che rimarchi quella specifica frase o pensiero, quindi la scelta non sarà, non può essere casuale. Le cose si complicano ulteriormente se la proiezione non ha testo, con quale sequenza disporrò le immagini? Nel caso di Castelluccio si può, avendo un piano luminoso a disposizione, mettere per esempio 20 dia e fermarsi a guardare, lentamente, vuoi la fantasia, vuoi l'esperienza, ci porteranno a spostare le immagini a seconda dei cromatismi o degli incastri di piani di colore, così che durante gli istanti di dissolvenza si crei una terza immagine. Altro aspetto da non sottovalutare è la durata della proiezione, se ha il testo e questo è un'alternanza di descrizioni e di emozioni vi potete spiengere intorno ai 15/20 minuti, limite oltre il quale la soglia di attenzione si abbassa nonostante la qualità dell'insieme, se non c'è testo, fermatevi molto prima 8/10 minuti. Nello specifico di Castelluccio decidemmo tutti di comune accordo di fermarci a 4 min. con 44 diapositive compresi i titoli di testa e di coda. La colonna sonora sarà costruita in funzione di tutti questi parametri, se c'è il testo, non dovrà avere toni alti che potrebbero distogliere l'attenzione dall'ascolto del testo e dalla visone delle immagini, se non c'è testo, allora si deve giocare sull'abbinamento del ritmo con ciò che si vede. Per esempio un paesaggio invernale non è opportuno che abbia un ritmo veloce, in quella di Castelluccio il ritmo deve essere dolce ma brioso al contempo per festeggiare i colori.

#39 paolo1960

paolo1960

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Molise
  • 21212 messaggi
  • Time Online: 22d 7h 6m 33s

Inviato 01 agosto 2012 - 22:44

E questo è solo l'inizio ... figuriamoci il resto!
Resta il fatto che uno spettacolo del genere può regalare sensazioni uniche, ma come giustamente sottintende Duilio deve essere fatto in modo da esaltare le caratteristiche precipue sia delle singole diapositive che di tutto l'insieme nel suo complesso.
Chiaramente è una cosa che richiede una grande competenza dal punto di vista tecnico, questo è quantomeno scontato, ma anche e soprattutto una sensibilità (non solo fotografica) decisamente non comune.

Ciao, Paolo.

#40 viandante 2

viandante 2

    Member Plus

  • Inattivo
  • 247 messaggi
  • :

Inviato 02 agosto 2012 - 07:34

A titolo di esempio inserisco due immagini per illustrare il percorso


il piano luminoso è un Lupo di 43 cm x 55 cm (spazio utile tutto illuminato) sul quale ci stanno 80 diapositive
le lampade sono a 5.000° Kelvin (luce solare)

f_002.jpg



con il lentino si controlla che le diapositive siano perfettamente a fuoco o non abbiano difetti di emulsione o altro, un ulteriore controllo verrà fatto in una successiva fase con il proiettore

FORUM_CANON_2_002.jpg

#41 paolo1960

paolo1960

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Molise
  • 21212 messaggi
  • Time Online: 22d 7h 6m 33s

Inviato 02 agosto 2012 - 11:55

Eh eh, caro Duilio, e c'è stato pure chi, senza fare nomi: Bruno Colalongo, pretendeva che tu gli inviassi in visione degli spettacoli del genere non solo gratis (oltretutto come se tu avessi bisogno del loro giudizio o della loro approvazione, sic!) ... ma addirittura "ridotti" in uno squallido CD!

C'è da mettersi le mani nei capelli ... davvero ... che pessima piega involutiva ha preso al fotografia!

Ciao, Paolo.

#42 viandante 2

viandante 2

    Member Plus

  • Inattivo
  • 247 messaggi
  • :

Inviato 02 agosto 2012 - 13:09

CITAZIONE (paolo1960 @ Aug 2 2012, 11:55 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Eh eh, caro Duilio, e c'è stato pure chi, senza fare nomi: Bruno Colalongo, pretendeva che tu gli inviassi in visione degli spettacoli del genere non solo gratis (oltretutto come se tu avessi bisogno del loro giudizio o della loro approvazione, sic!) ... ma addirittura "ridotti" in uno squallido CD!

C'è da mettersi le mani nei capelli ... davvero ... che pessima piega involutiva ha preso al fotografia!

Ciao, Paolo.


Non c'è problema, va bene così, non c'è nulla di più soggettivo della fotografia, ognuno si esprime come può e come sà, ci mancherebbe altro. Quello che in ogni campo aiuta nella crescita individuale e culturale è il confronto. Nell'ambito dei circoli fotografici, giustamente, devono limitarsi dal punto di vista economico, quindi avendo loro un nutrito archivio a disposizione preferiscono andare avanti così, dai non essere cattivissimo.


Duilio.


 

Ti va di esprimere la tua opinione su questo argomento?

E' più semplice di quanto credi! Basterà accedere con il tuo attuale account social cliccando qui e in pochi secondi potrai interagire con il nostro forum, pubblicare le tue fotografie, ricevere i commenti dagli utenti e dal nostro staff commentatori, il tutto in un ambiente cordiale e accogliente.

Ma sopratutto qui è tutto gratis, l'accesso è libero e aperto a tutti, qualunque brand tu possegga. Abbiamo 190.000 iscritti che aspettano di vedere le tue bellissime fotografie. Dai!!

 

 

 

Aspetta, non andare via!! Ci sono altri contenuti del forum che potrebbero interessarti, guarda qui sotto:




NON ANDARE VIA... Abbiamo trovato altri Contenuti simili a questo, guarda sotto: Collapse

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi



WUAOO.IT

Il Canon Club Italia è parte integrante dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network, Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, scarica qui il nostro Statuto (clicca).