Vai al contenuto

  • Connettiti con Facebook Log In with Google      Connettiti   
  • Registrati

Close Open
Close Open
Foto
- - - - -

Waterproof case si o no?

(Approfondisci) Waterproof case

9 risposte a questa discussione

#1 CECE65

CECE65

    Gold Member

  • Gold Member
  • 407 messaggi

Inviato 25 agosto 2018 - 08:39

In questi giorni mi sono ricreduto in merito a questa custodia stagna. Complice il fatto che ho rotto l’ennesima GoPro, mi son fatto coraggio e mi son portato in acqua la reflex.

Cos’è che mi ha fatto cambiare idea in merito all’utilizzo di questa custodia? Come per tutta l’attrezzatura fotografica, l’uso e l’esperienza fanno si che si impara e si metabolizza alcuni processi che aiutano a ottenere delle fotografie soddisfacenti.

Secondo me il fattore più importante è ovviamente la luce, per il 99% è lei che fa la differenza.

Le prime volte che ho provato questa custodia è stato quest’inverno sempre in giornate di pioggia e le foto che ottenevo non mi piacevano. Davo la colpa, forse non sbagliando del tutto, alla lente in policarbonato della custodia che quando è bagnata tende a bruciare le alte luci in maniera irrimediabile. Ma nelle giornate di sole le cose cambiano, e con la post produzione si riescono a recuperare decentemente le immagini.

In realtà è una custodia che non avevo preso per portarla tra le onde, ma da usare in acqua bassa per evitare che gli schizzi d’acqua bagnassero la reflex. Non mi fidavo di questa custodia. Quando l’onda arriva poco importa se si va sott’acqua solo un paio di metri, ciò che rompe le custodie stagne è lo sbalzo di pressione improvviso.

Per esperienza so che in 2-3 soli metri d’onda, cam, orologi o scafandri stagni devono essere almeno stagni per 50m di profondità, altrimenti alla prima frullata come si deve vi ritrovate acqua dentro alla custodia.

Ho fatto queste foto, in condizioni di 1-1,5 d’onda e nella custodia della reflex non è entrata acqua, per cui tanto di cappello.  La custodia va più che bene ma non me la sentirei di portarla in acqua in condizioni d’onda più alte, meglio utilizzare custodie sub vere.

Per questo genere di foto la soluzione migliore è utilizzare una focale da 100mm, si sta abbastanza vicini al soggetto ma non si è di intralcio. Un focale più lunga se entra nella custodia non sarebbe male, consentirebbe ovviamente maggiori distanze dal soggetto e potrebbe essere di aiuto. Ma più la focale è corta e più si entra nell’azione e 100mm in questo caso per me è il giusto compromesso.

E’ banale ma prima di mettere la reflex dentro la custodia meglio fare qualche scatto di prova, per capire come settare la macchina.

Comunque in pieno sole, per me la soluzione migliore è:

priorità di tempi, ISO automatico, pochi punti di messa (il meno possibile), possibilmente no stabilizzatore.

Priorità di tempi come per qualunque foto sportiva è la soluzione migliore, ma anche perché dentro alla custodia stagna ci si riesce a infilare solo il dito del pulsante fi scatto e con lo stesso dito si riesce anche ad agire sulla ghiera dei tempi modificandoli in funzione degli ISO e del diaframma.

1/750 è più che sufficiente, meglio 1/1000 ma in condizioni di poca luce può andar bene anche 1/500.

Meno punti di messa a fuoco ci sono e meglio è. Infatti schiume e riflessi dell’acqua agganciano la MAF e con pochi punti fissi sul soggetto lo si evita.

Per queste foto purtroppo il sole era dietro al soggetto (mia figlia :wub: ), per cui ho cercato per quanto possibile di mettermi lateralmente. (Ci sono custodie che consentono anche l’uso del flash, che per il controluce secondo me sarebbero una figata).

Vi dico che questo genere di fotografia è molto divertente, non vi annoierete di certo.

I PDR che ho sfruttato come noterete sono 3.

Di 3 / 4, si lascia che il soggetto scenda l’onda lasciandolo passare lateralmente. E’ la condizione più semplice.

Frontalmente, ci si fa passare letteralmente il soggetto sopra e quando arriva ci si immerge (è molto fico, sembra di essere dei fotografi professionisti, ma attenzione alle pinne delle tavole).

Lateralmente al soggetto, divertentissimo, si prende l’onda assieme a lui e ci si lascia trascinare dall’onda mentre si scatta.

Infine, se avete voglia di provare questo genere di fotografia, alcune raccomandazioni.

Dite ai vostri soggetti cosa volete fare e dove vi piazzate.

Non so quale movimento sbagliato ho fatto in acqua, probabilmente sarà l’età  :alien: , ma a farmi frullare mentre facevo le foto un bello strappo alla schiena me lo son preso.

Per me il live view è da evitare con questo genere di custodia. Meglio usare il mirino e tenersi la reflex vicino alla testa in maniera da evitare che un’onda vi sbatta la reflex sulla fronte.

 

Un saluto

Cesare

Miniature Allegate

  • CASE.jpg
  • 1 Martina.jpg
  • 2 Martina.jpg
  • 3 Martina.jpg

Messaggio modificato da CECE65, 25 agosto 2018 - 08:59


mc digital

#2 CECE65

CECE65

    Gold Member

  • Gold Member
  • 407 messaggi

Inviato 25 agosto 2018 - 09:51

Controllando ora i dati EXIF in realtà lo zoom è rimasto sempre a 24mm. Pensavo di averlo allungato a 100mm ma evidentemente non l'ho fatto.

#3 imp

imp

    CCI Premium Advanced Member 5

  • Supporter
  • 9008 messaggi
  • Time Online: 61d 5h 34m 7s

Inviato 25 agosto 2018 - 14:21

molto interessanti gli scatti ravvivati da un pdr veramente insolito...

 

Francamente ammiro il tuo coraggio per averla portata in acqua....  

Non sono un iperprotettivo nei confronti dell' attrezzatura e mi sono spesso trovato a scattare anche sotto la pioggia battente, ma da li a portare la reflex in acqua ce ne corre...

bel lavoro complimenti



#4 Maxxim

Maxxim

    CCI Premium Advanced Member 7

  • Admin Staff
  • 33697 messaggi
  • Time Online: 614d 6h 19m 33s

Inviato 25 agosto 2018 - 16:44

Ottima recensione :)



#5 CECE65

CECE65

    Gold Member

  • Gold Member
  • 407 messaggi

Inviato 25 agosto 2018 - 18:19

molto interessanti gli scatti ravvivati da un pdr veramente insolito...

 

Francamente ammiro il tuo coraggio per averla portata in acqua....  

Non sono un iperprotettivo nei confronti dell' attrezzatura e mi sono spesso trovato a scattare anche sotto la pioggia battente, ma da li a portare la reflex in acqua ce ne corre...

bel lavoro complimenti

 

Ottima recensione :)

Queste custodie funzionano. Si trovano dai 50 ai 100 euro, e senza grosse pretese consentono di fare foto dall'acqua.

Oggi mi son portato in acqua la reflex di nuovo e ho capito cosa succede allo zoom.....

In pratica, io lo imposto a 100mm ma poi non essendoci la possibilità di bloccare lo zoom con il lock, pian pianino, lo zoom ritorna da solo a 24mm.

24 mm significa stare vicini, vicini... :ok:

Grazie del passaggio e del commento.

Ciao

Cesare



#6 coolmind

coolmind

    Gold Member

  • Gold Member
  • 411 messaggi

Inviato 25 agosto 2018 - 18:29

ottimo servizio..... e una bella dose di coraggio eheh



#7 CECE65

CECE65

    Gold Member

  • Gold Member
  • 407 messaggi

Inviato 06 settembre 2018 - 06:57

ottimo servizio..... e una bella dose di coraggio eheh

Grazie
Prossimo viaggio dove so che mi porterò in acqua la reflex mi sa che comprerò uno scafandro stagno sub.
Sono ancora indeciso se prendere lo scafandro sub per la 7dii o prendere una compatta full frame con il suo scafandro dedicato.
La 7dii me l'ha sbattuta in testa un'onda e mi hanno dato 3 punti in fronte. Se ci aggiungo anche lo scafandro sub mi devo mettere il casco.....
Con una compatta ridurrei il problema.
Però non ho idea di quale potrebbe essere una compatta possibilmente canon che potrebbe andare bene per foto sportive.
Avete qualche indicazione?

Messaggio modificato da CECE65, 06 settembre 2018 - 07:08


#8 imp

imp

    CCI Premium Advanced Member 5

  • Supporter
  • 9008 messaggi
  • Time Online: 61d 5h 34m 7s

Inviato 06 settembre 2018 - 10:30

@CECE65,

In pratica, io lo imposto a 100mm ma poi non essendoci la possibilità di bloccare lo zoom con il lock, pian pianino, lo zoom ritorna da solo a 24mm. 24 mm significa stare vicini, vicini.
 

 

Esiste sempre l' antico rimedio con il buon vecchio scotch per bloccare la ghiera ( o della fascia elastica) 

ovviamente parlo del nastro adesivo  e non della prelibata bevanda....

 

 

Personalmente per stare in superfice ti consiglierei di portatri in acqua una macchina di dimensioni contenute tipo ml o similare...

il fatto è che stando in superfice uno scafandro reflex ha dimensioni  notevoli  ed è adatto per l' immersione, ma in superfice  oppone una enorme resistenza all' acqua  con i risultati che purtroppo hai sperimentato.



#9 CECE65

CECE65

    Gold Member

  • Gold Member
  • 407 messaggi

Inviato 06 settembre 2018 - 10:36

 

@CECE65,  

 
Esiste sempre l' antico rimedio con il buon vecchio scotch per bloccare la ghiera ( o della fascia elastica) 
ovviamente parlo del nastro adesivo  e non della prelibata bevanda....
 
 
Personalmente per stare in superfice ti consiglierei di portatri in acqua una macchina di dimensioni contenute tipo ml o similare...
il fatto è che stando in superfice uno scafandro reflex ha dimensioni  notevoli  ed è adatto per l' immersione, ma in superfice  oppone una enorme resistenza all' acqua  con i risultati che purtroppo hai sperimentato.

 

Avevo pensato di usare o il nastro adesivo da imbianchino oppure uno di quegli elastici verdi grossi da pacchi.

Le mirrorless buone costano un botto.
Le compatte full frame con 1000 euro circa si trovano, lo scafandro per le compatte con 300 euro si trova.
Lo scafandro che costa meno per la 7dii costa 1500 euro.

#10 imp

imp

    CCI Premium Advanced Member 5

  • Supporter
  • 9008 messaggi
  • Time Online: 61d 5h 34m 7s

Inviato 06 settembre 2018 - 11:13

   

Avevo pensato di usare o il nastro adesivo da imbianchino oppure uno di quegli elastici verdi grossi da pacchi.

Le mirrorless buone costano un botto.
Le compatte full frame con 1000 euro circa si trovano, lo scafandro per le compatte con 300 euro si trova.
Lo scafandro che costa meno per la 7dii costa 1500 euro.

manco sapevo esistessero le compatte FF , comunque si penso sia la miglior soluzione...

e sicuramente ti eviteranno altri punti...




 

Ti va di esprimere la tua opinione su questo argomento?

E' più semplice di quanto credi! Basterà accedere con il tuo attuale account social cliccando qui e in pochi secondi potrai interagire con il nostro forum, pubblicare le tue fotografie, ricevere i commenti dagli utenti e dal nostro staff commentatori, il tutto in un ambiente cordiale e accogliente.

Ma sopratutto qui è tutto gratis, l'accesso è libero e aperto a tutti, qualunque brand tu possegga. Abbiamo 190.000 iscritti che aspettano di vedere le tue bellissime fotografie. Dai!!

 

 

 

Aspetta, non andare via!! Ci sono altri contenuti del forum che potrebbero interessarti, guarda qui sotto:




NON ANDARE VIA... Abbiamo trovato altri Contenuti simili a questo, guarda sotto: Collapse

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi



Il Canon Club Italia è parte integrante dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network, Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, scarica qui il nostro Statuto (clicca).