Vai al contenuto

  • Connettiti con Facebook Log In with Google      Connettiti   
  • Registrati

Close Open
Close Open
Foto
- - - - -

I sogni son desideri...

(Approfondisci) spacchetto Eos D1 mark III

12 risposte a questa discussione

#1 Corrado Nanni

Corrado Nanni

    Member Plus

  • Lazio
  • 71 messaggi
  • Time Online: 1d 14h 33m 19s

Inviato 15 marzo 2019 - 16:37

Mi sono fatto un regalo; se non lo dico a voi, a chi lo dico?

 

Dopo tanti anni di vagheggiato possesso, ho acquistato usata una vecchia gloria (mai tramontata) del passato.

 

5.000 scatti (cinquemila!!), scatola e dotazione completa originale (doppio caricatore, falsa batteria per alimentazione a rete, ecc. ecc.), perfetta sotto ogni aspetto e quasi profumata di nuovo... 

 

et voilà, la Canon EOS 1 Mark III da me subito corredata dell'amico di vecchia data EF 100 IS L 2.8, tanto per rimanere nell'eccellenza.

 

Appartenuta ad un architetto, acquistata ed usata per un lavoro in studio e poi riposta nell'armadio, dopo averla provata (e accarezzata) con 350,00 euro me la sono portata a casa con l'omaggio di un obiettivo Canon EF da battaglia.

 

Comprate già due Patona perché, non si sa mai, pur conoscendo per fama la durata della sua batteria nativa.

 

Ordinata su Amazon la tracolla in neoprene per risparmiare la cervicale e la spalla (Miiiiiiih... un chilo e mezzo oltre all'obiettivo, a cinquantaquattro anni, è peggio di portare una mola al collo).

 

Utilizzo: principalmente foto in studio e sportive all'aperto. Flora e fauna (a meno che, di tipo umano) non destano in me particolare interesse.

Estrema e tormentosa curiosità di provare le mirabìlie narrate su di essa riguardo al modo che ha di restituire l'incarnato. 

 

Si va ad affiancare alla (nostalgica e primo amore) 400D, alla (serve sempre un muletto!) 7D mark I, alla (veloce e poliedrica) 7D mark III ed alla (per me, ammiraglia) 5D mark III (tutte dotate di grip, guarda caso...), oltre che alla Fiji X20, riservata alle passeggiate di street photography per il suo aspetto innocuo e retrò.

 

Le ho dato, come con le altre, anche un nome: Mercedes. Pensando al vecchio "gattone" di mio padre, modello sicuramente superato dai più recenti, ma nostalgicamente rimasto immortale.

 

Ecco, volevo dirvi solo questo.

 

Appena avrò la possibilità di provarla "rilassato", alla "comedicoio", vi racconterò le mie sensazioni ed emozioni.

 

Per adesso sfoglio, impaziente, il suo manuale di istruzioni.

C'è sempre qualcosa da imparare.

 

C.

Miniature Allegate

  • IMG_20190315_153303.jpg
  • IMG_20190315_153236.jpg


mc digital

#2 maxim53

maxim53

    Socio Sostenitore Silver 2018/2019

  • Supporter
  • 9108 messaggi
  • Time Online: 100d 12h 55m 24s

Inviato 15 marzo 2019 - 16:55

Caro Corrado ,prima di tutto complimenti per l'acquisto e poi... hai fatto benissimo a condividerlo con noi... appassionati quali siamo , oltre a fotografare , ci gratifichiamo a condividere i nostri acquisti , siamo come bambini di fronte al giocattolo tanto desiderato.. :vibraaa:  :vibraaa: .l'unica cosa che poi , ogni qualvolta che si vedono ste cose , la scimmia si risveglia e...sei rovinato  :perche:  :perche:  :perche:



#3 Antonio_CSI

Antonio_CSI

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Supporter
  • 4615 messaggi
  • Time Online: 236d 7h 55m 33s

Inviato 15 marzo 2019 - 16:58

Buona luce!


#4 Marco Rocelli

Marco Rocelli

    CCI Premium Advanced Member 3

  • Veneto
  • 2307 messaggi
  • Time Online: 24d 19h 17m 17s

Inviato 15 marzo 2019 - 18:25

Complimenti per l'acquisto hai fatto bene!

Poi per istigare scimmie c'è qualcuno più bravo di te



(((Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400,)))

Hommmm

Messaggio inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)

#5 Eosmatic

Eosmatic

    Gold Member

  • Lombardia
  • 291 messaggi
  • Time Online: 15d 20h 40m 49s

Inviato 15 marzo 2019 - 21:28

Bella bestiola, complimenti!



#6 gioacchino72

gioacchino72

    CCI Premium Advanced Member 4

  • Lombardia
  • 5721 messaggi
  • Time Online: 17d 20m 1s

Inviato 15 marzo 2019 - 23:06

Complimenti per l'acquisto e buona luce.

Messaggio inviato dal mio SM-N960F utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)

#7 dgmax63

dgmax63

    Member Plus

  • Membersss
  • 190 messaggi

Inviato 16 marzo 2019 - 16:45

Complimenti per l'acquisto hai fatto bene!

Poi per istigare scimmie c'è qualcuno più bravo di te



(((Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400, Non mi serve il 100-400,)))

Hommmm

Messaggio inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)

Parli del serie I, tu vuoi il II quindi gli scongiuri non servono......arriverà lo so!!


Messaggio inviato dal mio iPhone utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)

#8 Enea Saladini

Enea Saladini

    CCI Premium Advanced Member 4

  • CCI PREMIUM MEMBER
  • 4195 messaggi
  • Time Online: 42d 5h 45m 17s

Inviato 16 marzo 2019 - 17:13

Complimenti!

Bel colpo!



#9 ErmannoMarina

ErmannoMarina

    CCI Premium Member

  • CCI PREMIUM MEMBER
  • 988 messaggi
  • Time Online: 5d 15h 34m 55s

Inviato 17 marzo 2019 - 18:16

Perdonami ma... come mai una 1D3 visto che hai già una 5D3 che io personalmente reputo superiore?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Canon Club Italia

#10 Corrado Nanni

Corrado Nanni

    Member Plus

  • Lazio
  • 71 messaggi
  • Time Online: 1d 14h 33m 19s

Inviato 21 marzo 2019 - 14:32

Perdonami ma... come mai una 1D3 visto che hai già una 5D3 che io personalmente reputo superiore?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Canon Club Italia"

Per lo stesso motivo per cui mi ostino a conservare (ed usare saltuariamente) la 7D mark I e la 400D. Ho visto l'annuncio sul web e mi ci sono soffermato. "OK", mi son detto, "Sarebbe bello poterla usare ma hai già quattro corpi macchina". Dopo qualche giorno l'annuncio è ancora lì. Dopo una settimana lo ritrovo. Allora telefono, così, tanto per sentirmi dire "Mi dispiace, già venduta...". Invece no. Mi risponde un architetto che mi spiega che di macchine ne ha due, acquistate per un lavoro e praticamente mai più usate. Una l'ha venduta, quella dell'annuncio, ma l'altra è ancora meno usata solo che non ha la borsa in regalo, come scritto nell'offerta. Mi chiede se la voglio vedere, senza impegno. Mi abbassa anche il prezzo di una trentina di euro. La scimmia sta facendo piroette e salti mortali sulla mia spalla. Lo so che non è una 1DX, l'ultima serie; lo so che non è una 1D mark IV, con una sensibilità notevolmente maggiore e facente anche filmati (ma che sul mercato trovi, usata, a non meno di 1.500 euro e con almeno 300.000 scatti) ma so anche che ho sempre sognato di possedere una 1D, macchina iperprofessionale a prova di bomba, che la 1D mark III è una macchina pura, nata per fare SOLO fotografie (come la 400D, del resto) e che 10.1 megapixels se da una parte sono pochi, dall'altra danno opportunità di scatto e di resa immediata che agli altri modelli blasonati mancano per eccesso di prestazioni. E poi impugnarla... oooohh... impugnarla mi fa tornare come un bambino ai tempi in cui scattavo con la mia Pentax MX reportage che vendevo per (i miei primi) quattro soldi ai giornali. Non so spiegarti, ma mi da un'illusione di semplicità nell'uso: la prendo dalla borsa, l'accendo (presettata in manuale, 600/800 asa), batteria modello infinity, la giro e la rigiro secondo l'inquadratura ispiratami trovando sempre i tasti per gestire tempo e diaframma, veloce sguardo al display (dalla non eccelsa definizione) di tanto in tanto per giudicare e correggere l'inquadratura cercata perché poi, l'analisi, la rifinitura, avviene dopo, a casa sul computer (così come un tempo le mie foto le vedevo dopo, una volta sviluppate e stampate). E' come guidare di nuovo la mia prima 500. Non corre come la mia auto attuale né ne ha le prestazioni e la sicurezza MA io, con la mia 500, viaggiavo tranquillo nella Roma piena di neve, tanto sprofondavano in questa le sottili ruote fino a toccare l'asfalto, e i suoi comandi erano tanto essenziali da non offrirmi distrazioni dalla guida e dalla meta da raggiungere. La 1D mark III, in un certo senso, è come una 500: robusta e impermeabilizzata, senza troppe funzioni che la facciano divenire un'astronave (se possiedi una 5D mark III sai di cosa parlo, basta guardare il menu della messa a fuoco...) che ti rende sottilmente angosciato di non stare sfruttando a pieno le sue eccezionali potenzialità, che care hai pagato. In conclusione, mi dà allegria; mi fa sentire un fotoreporter di guerra, un inviato speciale in terra straniera, un esploratore di jungle metropolitane. La fotografia, quando la pratico come mestiere, mi dà piacere ma non mi diverte perché pervasa dalla responsabilità del risultato e dalla tensione del dover mantenere alta l'efficienza e la resa degli strumenti utilizzati. Recuperare il gioco, l'improvvisazione e l'imprevisto, riscoprire la bellezza dell'imperfezione data dagli alti ISO, l'emozione di sentirsi diversi da quello che normalmente si è, sognare di essere un Robert Capa redivivo testimone dello sbarco in Normandia, provare quell'illogica allegria cantata da Gaber, 350 euro, per me, li vale tutti.

E ricorda a me stesso, ogni volta che la uso, l'attimo in cui mi sono innamorato, irreversibilmente, irrimediabilmente, della fotografia e poi del cinema.

 

Buon scatto a tutti.

 

C.



#11 n.petralia

n.petralia

    Member Plus

  • Friuli-Venezia-Giulia
  • 159 messaggi
  • Time Online: 12d 13h 18m 17s

Inviato 21 marzo 2019 - 15:47

Per lo stesso motivo per cui mi ostino a conservare (ed usare saltuariamente) la 7D mark I e la 400D. Ho visto l'annuncio sul web e mi ci sono soffermato. "OK", mi son detto, "Sarebbe bello poterla usare ma hai già quattro corpi macchina". Dopo qualche giorno l'annuncio è ancora lì. Dopo una settimana lo ritrovo. Allora telefono, così, tanto per sentirmi dire "Mi dispiace, già venduta...". Invece no. Mi risponde un architetto che mi spiega che di macchine ne ha due, acquistate per un lavoro e praticamente mai più usate. Una l'ha venduta, quella dell'annuncio, ma l'altra è ancora meno usata solo che non ha la borsa in regalo, come scritto nell'offerta. Mi chiede se la voglio vedere, senza impegno. Mi abbassa anche il prezzo di una trentina di euro. La scimmia sta facendo piroette e salti mortali sulla mia spalla. Lo so che non è una 1DX, l'ultima serie; lo so che non è una 1D mark IV, con una sensibilità notevolmente maggiore e facente anche filmati (ma che sul mercato trovi, usata, a non meno di 1.500 euro e con almeno 300.000 scatti) ma so anche che ho sempre sognato di possedere una 1D, macchina iperprofessionale a prova di bomba, che la 1D mark III è una macchina pura, nata per fare SOLO fotografie (come la 400D, del resto) e che 10.1 megapixels se da una parte sono pochi, dall'altra danno opportunità di scatto e di resa immediata che agli altri modelli blasonati mancano per eccesso di prestazioni. E poi impugnarla... oooohh... impugnarla mi fa tornare come un bambino ai tempi in cui scattavo con la mia Pentax MX reportage che vendevo per (i miei primi) quattro soldi ai giornali. Non so spiegarti, ma mi da un'illusione di semplicità nell'uso: la prendo dalla borsa, l'accendo (presettata in manuale, 600/800 asa), batteria modello infinity, la giro e la rigiro secondo l'inquadratura ispiratami trovando sempre i tasti per gestire tempo e diaframma, veloce sguardo al display (dalla non eccelsa definizione) di tanto in tanto per giudicare e correggere l'inquadratura cercata perché poi, l'analisi, la rifinitura, avviene dopo, a casa sul computer (così come un tempo le mie foto le vedevo dopo, una volta sviluppate e stampate). E' come guidare di nuovo la mia prima 500. Non corre come la mia auto attuale né ne ha le prestazioni e la sicurezza MA io, con la mia 500, viaggiavo tranquillo nella Roma piena di neve, tanto sprofondavano in questa le sottili ruote fino a toccare l'asfalto, e i suoi comandi erano tanto essenziali da non offrirmi distrazioni dalla guida e dalla meta da raggiungere. La 1D mark III, in un certo senso, è come una 500: robusta e impermeabilizzata, senza troppe funzioni che la facciano divenire un'astronave (se possiedi una 5D mark III sai di cosa parlo, basta guardare il menu della messa a fuoco...) che ti rende sottilmente angosciato di non stare sfruttando a pieno le sue eccezionali potenzialità, che care hai pagato. In conclusione, mi dà allegria; mi fa sentire un fotoreporter di guerra, un inviato speciale in terra straniera, un esploratore di jungle metropolitane. La fotografia, quando la pratico come mestiere, mi dà piacere ma non mi diverte perché pervasa dalla responsabilità del risultato e dalla tensione del dover mantenere alta l'efficienza e la resa degli strumenti utilizzati. Recuperare il gioco, l'improvvisazione e l'imprevisto, riscoprire la bellezza dell'imperfezione data dagli alti ISO, l'emozione di sentirsi diversi da quello che normalmente si è, sognare di essere un Robert Capa redivivo testimone dello sbarco in Normandia, provare quell'illogica allegria cantata da Gaber, 350 euro, per me, li vale tutti.
E ricorda a me stesso, ogni volta che la uso, l'attimo in cui mi sono innamorato, irreversibilmente, irrimediabilmente, della fotografia e poi del cinema.
 
Buon scatto a tutti.
 
C.

Chapeau!!!


Messaggio inviato dal mio SM-J530F utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)

#12 ErmannoMarina

ErmannoMarina

    CCI Premium Member

  • CCI PREMIUM MEMBER
  • 988 messaggi
  • Time Online: 5d 15h 34m 55s

Inviato 21 marzo 2019 - 21:46

Per lo stesso motivo per cui mi ostino a conservare (ed usare saltuariamente) la 7D mark I e la 400D. Ho visto l'annuncio sul web e mi ci sono soffermato. "OK", mi son detto, "Sarebbe bello poterla usare ma hai già quattro corpi macchina". Dopo qualche giorno l'annuncio è ancora lì. Dopo una settimana lo ritrovo. Allora telefono, così, tanto per sentirmi dire "Mi dispiace, già venduta...". Invece no. Mi risponde un architetto che mi spiega che di macchine ne ha due, acquistate per un lavoro e praticamente mai più usate. Una l'ha venduta, quella dell'annuncio, ma l'altra è ancora meno usata solo che non ha la borsa in regalo, come scritto nell'offerta. Mi chiede se la voglio vedere, senza impegno. Mi abbassa anche il prezzo di una trentina di euro. La scimmia sta facendo piroette e salti mortali sulla mia spalla. Lo so che non è una 1DX, l'ultima serie; lo so che non è una 1D mark IV, con una sensibilità notevolmente maggiore e facente anche filmati (ma che sul mercato trovi, usata, a non meno di 1.500 euro e con almeno 300.000 scatti) ma so anche che ho sempre sognato di possedere una 1D, macchina iperprofessionale a prova di bomba, che la 1D mark III è una macchina pura, nata per fare SOLO fotografie (come la 400D, del resto) e che 10.1 megapixels se da una parte sono pochi, dall'altra danno opportunità di scatto e di resa immediata che agli altri modelli blasonati mancano per eccesso di prestazioni. E poi impugnarla... oooohh... impugnarla mi fa tornare come un bambino ai tempi in cui scattavo con la mia Pentax MX reportage che vendevo per (i miei primi) quattro soldi ai giornali. Non so spiegarti, ma mi da un'illusione di semplicità nell'uso: la prendo dalla borsa, l'accendo (presettata in manuale, 600/800 asa), batteria modello infinity, la giro e la rigiro secondo l'inquadratura ispiratami trovando sempre i tasti per gestire tempo e diaframma, veloce sguardo al display (dalla non eccelsa definizione) di tanto in tanto per giudicare e correggere l'inquadratura cercata perché poi, l'analisi, la rifinitura, avviene dopo, a casa sul computer (così come un tempo le mie foto le vedevo dopo, una volta sviluppate e stampate). E' come guidare di nuovo la mia prima 500. Non corre come la mia auto attuale né ne ha le prestazioni e la sicurezza MA io, con la mia 500, viaggiavo tranquillo nella Roma piena di neve, tanto sprofondavano in questa le sottili ruote fino a toccare l'asfalto, e i suoi comandi erano tanto essenziali da non offrirmi distrazioni dalla guida e dalla meta da raggiungere. La 1D mark III, in un certo senso, è come una 500: robusta e impermeabilizzata, senza troppe funzioni che la facciano divenire un'astronave (se possiedi una 5D mark III sai di cosa parlo, basta guardare il menu della messa a fuoco...) che ti rende sottilmente angosciato di non stare sfruttando a pieno le sue eccezionali potenzialità, che care hai pagato. In conclusione, mi dà allegria; mi fa sentire un fotoreporter di guerra, un inviato speciale in terra straniera, un esploratore di jungle metropolitane. La fotografia, quando la pratico come mestiere, mi dà piacere ma non mi diverte perché pervasa dalla responsabilità del risultato e dalla tensione del dover mantenere alta l'efficienza e la resa degli strumenti utilizzati. Recuperare il gioco, l'improvvisazione e l'imprevisto, riscoprire la bellezza dell'imperfezione data dagli alti ISO, l'emozione di sentirsi diversi da quello che normalmente si è, sognare di essere un Robert Capa redivivo testimone dello sbarco in Normandia, provare quell'illogica allegria cantata da Gaber, 350 euro, per me, li vale tutti.
E ricorda a me stesso, ogni volta che la uso, l'attimo in cui mi sono innamorato, irreversibilmente, irrimediabilmente, della fotografia e poi del cinema.
 
Buon scatto a tutti.
 
C.


Spiegato benissimo
La mia non era una critica ma una curiosità


Inviato dal mio iPhone utilizzando Canon Club Italia

#13 dgmax63

dgmax63

    Member Plus

  • Membersss
  • 190 messaggi

Inviato 21 marzo 2019 - 23:07

Per lo stesso motivo per cui mi ostino a conservare (ed usare saltuariamente) la 7D mark I e la 400D. Ho visto l'annuncio sul web e mi ci sono soffermato. "OK", mi son detto, "Sarebbe bello poterla usare ma hai già quattro corpi macchina". Dopo qualche giorno l'annuncio è ancora lì. Dopo una settimana lo ritrovo. Allora telefono, così, tanto per sentirmi dire "Mi dispiace, già venduta...". Invece no. Mi risponde un architetto che mi spiega che di macchine ne ha due, acquistate per un lavoro e praticamente mai più usate. Una l'ha venduta, quella dell'annuncio, ma l'altra è ancora meno usata solo che non ha la borsa in regalo, come scritto nell'offerta. Mi chiede se la voglio vedere, senza impegno. Mi abbassa anche il prezzo di una trentina di euro. La scimmia sta facendo piroette e salti mortali sulla mia spalla. Lo so che non è una 1DX, l'ultima serie; lo so che non è una 1D mark IV, con una sensibilità notevolmente maggiore e facente anche filmati (ma che sul mercato trovi, usata, a non meno di 1.500 euro e con almeno 300.000 scatti) ma so anche che ho sempre sognato di possedere una 1D, macchina iperprofessionale a prova di bomba, che la 1D mark III è una macchina pura, nata per fare SOLO fotografie (come la 400D, del resto) e che 10.1 megapixels se da una parte sono pochi, dall'altra danno opportunità di scatto e di resa immediata che agli altri modelli blasonati mancano per eccesso di prestazioni. E poi impugnarla... oooohh... impugnarla mi fa tornare come un bambino ai tempi in cui scattavo con la mia Pentax MX reportage che vendevo per (i miei primi) quattro soldi ai giornali. Non so spiegarti, ma mi da un'illusione di semplicità nell'uso: la prendo dalla borsa, l'accendo (presettata in manuale, 600/800 asa), batteria modello infinity, la giro e la rigiro secondo l'inquadratura ispiratami trovando sempre i tasti per gestire tempo e diaframma, veloce sguardo al display (dalla non eccelsa definizione) di tanto in tanto per giudicare e correggere l'inquadratura cercata perché poi, l'analisi, la rifinitura, avviene dopo, a casa sul computer (così come un tempo le mie foto le vedevo dopo, una volta sviluppate e stampate). E' come guidare di nuovo la mia prima 500. Non corre come la mia auto attuale né ne ha le prestazioni e la sicurezza MA io, con la mia 500, viaggiavo tranquillo nella Roma piena di neve, tanto sprofondavano in questa le sottili ruote fino a toccare l'asfalto, e i suoi comandi erano tanto essenziali da non offrirmi distrazioni dalla guida e dalla meta da raggiungere. La 1D mark III, in un certo senso, è come una 500: robusta e impermeabilizzata, senza troppe funzioni che la facciano divenire un'astronave (se possiedi una 5D mark III sai di cosa parlo, basta guardare il menu della messa a fuoco...) che ti rende sottilmente angosciato di non stare sfruttando a pieno le sue eccezionali potenzialità, che care hai pagato. In conclusione, mi dà allegria; mi fa sentire un fotoreporter di guerra, un inviato speciale in terra straniera, un esploratore di jungle metropolitane. La fotografia, quando la pratico come mestiere, mi dà piacere ma non mi diverte perché pervasa dalla responsabilità del risultato e dalla tensione del dover mantenere alta l'efficienza e la resa degli strumenti utilizzati. Recuperare il gioco, l'improvvisazione e l'imprevisto, riscoprire la bellezza dell'imperfezione data dagli alti ISO, l'emozione di sentirsi diversi da quello che normalmente si è, sognare di essere un Robert Capa redivivo testimone dello sbarco in Normandia, provare quell'illogica allegria cantata da Gaber, 350 euro, per me, li vale tutti.
E ricorda a me stesso, ogni volta che la uso, l'attimo in cui mi sono innamorato, irreversibilmente, irrimediabilmente, della fotografia e poi del cinema.
 
Buon scatto a tutti.
 
C.

Amore puro!!! Complimenti


Messaggio inviato dal mio iPhone utilizzando Canon Club Italia mobile app (Scaricala e installala gratis sul tuo dispositivo mobile)


 

Ti va di esprimere la tua opinione su questo argomento?

E' più semplice di quanto credi! Basterà accedere con il tuo attuale account social cliccando qui e in pochi secondi potrai interagire con il nostro forum, pubblicare le tue fotografie, ricevere i commenti dagli utenti e dal nostro staff commentatori, il tutto in un ambiente cordiale e accogliente.

Ma sopratutto qui è tutto gratis, l'accesso è libero e aperto a tutti, qualunque brand tu possegga. Abbiamo 190.000 iscritti che aspettano di vedere le tue bellissime fotografie. Dai!!

 

 

 

Aspetta, non andare via!! Ci sono altri contenuti del forum che potrebbero interessarti, guarda qui sotto:




NON ANDARE VIA... Abbiamo trovato altri Contenuti simili a questo, guarda sotto: Collapse


Anche taggato con spacchetto, Eos D1 mark III

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi



WUAOO.IT

Il Canon Club Italia è parte integrante dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network, Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, scarica qui il nostro Statuto (clicca).