VI MOSTRA/CONCORSO FOTOGRAFICO NETTUNO

ASSOCIAZIONE CULTURALE ORSENIGO

VI MOSTRA/CONCORSO FOTOGRAFICO NETTUNO

nelle sale del cinquecentesco Forte Sangallo

DAL 2 AL 8 LUGLIO 2012

APERTA AL PUBBLICO DALLE 16.OO ALLE ORE 18.00

INAUGURAZIONE LUNEDI 2 LUGLIO ALLE ORE 18.00

PREMIAZIONE DOMENICA 8 LUGLIO ALLE ORE 18

REGOLAMENTO

*** STAMPE B/N O COLORE (non incorniciate o incollate) – MAX 3 OPERE/AUTORE comunque appartenenti ai

tre temi prescelti.

*** FORMATO cm 20 x 30

*** Sul retro di ogni stampa dovrà essere incollato un adesivo con nome e cognome, recapito, telefono ed

eventuale indirizzo mail, tema di riferimento

*** L’Organizzazione assicura una diligente cura delle opere, e declina comunque qualsiasi responsabilità per

eventuali smarrimenti o danneggiamenti.

*** I partecipanti sono responsabili del contenuto (cose e persone) delle loro opere.

*** Le fotografie inviate non saranno restituite.

*** La Giuria ammetterà in Mostra le opere che siano coerenti coi tre temi ammessi, premierà tre opere per

ciascuno dei temi, ed altre ancora (concorrenti al di sotto dei 18 anni, o residenti all’estero, ecc.)

*** INVIO OPERE entro il 20 giugno a “dr. Serenella Castronuovo, Via Ennio Visca 2/E – 00048 NETTUNO – RM”

*** INFORMAZIONI – rivolgersi a dr.ssa Serenella Castronuovo – e-mail serenella7@gmx.it oppure al telefono

339.716.60.14 nelle ore 10.00-12.00 e 14-16 di lunedì e venerdì.

*** NOTA– Al termine della premiazione il foto/giornalista Filippo Crea, dialogherà coi presenti sulle foto premiate.

 

I TEMI

 

I SEGNI DEL TEMPO Sono le erbacce cresciute su dei binari dismessi, le finestre a brandelli di una casa diroccata. Sono in quel che resta di una statua senza tempo, di una barca lasciata a morire su una spiaggia della Bretagna, della custodia inanimata di un violino in soffitta. Sono la ruggine che divora un vecchio cancello, le rughe di un uomo carico di anni. Sono le pagine ingiallite di un vecchio messale, le ragnatele che avvolgono una libreria senza più cassetti, e le insegne quasi illeggibili di un’osteria senza tempo. Queste cose debbono però essere proposte con una foto/scrittura di coerente atmosfera.

 

CONTRASTI Lo strumento del contrasto, in fotografia, è quasi sempre vincente. Il contrasto cromatico, il contrasto tra piccolo e grande, tra vecchio e nuovo, tra il violento e l’indifeso, tra povertà e ricchezza, tra le forme arrotondate e quelle spigolose, fra ombra e luce, fra architetture diversamente datate, fra una vecchia macchina da scrivere ed un notebook, tra le opere dell’uomo e quelle della natura. Anche in questo tema i contrasti li vogliamo naturali, credibili, e non malamente costruiti.

 

IMMAGINI DELLA CITTA– No alle cartoline illustrate. No alla Fontana di Trevi, no a Piazza San Marco coi piccioni, no alla Tour Eiffel, no ai mangiatori di fuoco a Marrakech. I nostri souvenir di viaggio teniamoceli per noi. Una città è anche nella folla dei pendolari vomitata da un treno di periferia. E’ nel vigile urbano alle prese con un automobilista, è nella coda dei compratori davanti a un negozio alla moda con i saldi. E’ nelle scale mobili di un grande emporio, è in certi manifesti elettorali o mercantili, è nel poveraccio incollato alla vetrina di una gastronomia di lusso. E’ nei mercati rionali, è nel baracchino del vecchio libraio. Basta così. La città/simbolo c’è. Bisogna cercarla.

 

Il segretario Ass. Cuturale Orsenigo Il Presidente Ass. Culturale Orsenigo

d.ssa Serenella Castronuovo Prof. Giuseppe Titti

 

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————

…………………… da uno stralcio di un articolo sul fescicolo di gennaio 2012 di Tutti Fotografi……………

 

Mostra/Concorso fotografico al Forte Sangallo di Nettuno/Roma

nel 2011…..ed ancora nel 2012

 

La Mostra, allestita dal 28 giugno al 9 luglio 2011, è stata premiata da una rilevante frequentazione. Un’accurata organizzazione logistica ha impreziosito il progetto voluto da “Associazione Culturale Orsenigo”, supportato dal Comune della città, e da sponsor sensibili, e patrocinato dalla Regione Lazio e dal Capo dello Stato che ha assegnato alla manifestazione un importante riconoscimento.

Ecco alcune note: più di cento partecipanti per trecento fotografie sono stati <messi al muro> dello storico Forte Sangallo dove, contestualmente, sono state ospitate in tre diverse sale altrettante Mostre personali di sicura suggestione.

La Mostra, a partecipazione gratuita, è stata strutturata su tre diversi temi. Ogni autore ha potuto proporre solo tre immagini. La scelta di operare per temi ben definiti, di certo più vincolante, è stata vincente perché ha stimolato i partecipanti alla ricerca specifica delle soluzioni migliori.

Sono state premiate tre foto per ciascun tema, per un totale, quindi, di nove autori, ed altri riconoscimenti hanno simpaticamente gratificato molti altri partecipanti.

Ed ora avanti con il nuovo 2012. Il Dio Nettuno, patrono laico della città, era un tipo tosto. Giovanissimo, era già Dio delle Acque Correnti, e fece rapidamente carriera diventando Dio del Mare. Bene, Nettuno ha ora deciso di accrescere il suo potere, e di fare anche da Dio della Fotografia. E quindi andiamo avanti nel 2012, dal 2 al 8 luglio, con altri tre temi.

Tre temi miratissimi e accattivanti. E dunque….<chi ha tempo non aspetti tempo>.

I lettori interessati potranno, fin da marzo, indirizzarsi via mail alla d.ssa Serenella Castronuovo – serenella7@gmx.it che indirizzerà loro una mail con le informazioni a quella data disponibili oppure, se necessario, contattarla al telefono al numero 339.716.6014, lunedì e venerdì, dalle ore 10 alle 12.

Avanti ancora: nelle pagine a seguire,e sempre con lo spirito che anima Compito a Casa, vi proponiamo le foto vincitrici trattate o mal/trattate da un nostro commento.

Una notazione: il livello qualitativo delle fotografie relative al 2011 è stato di marca super. E ha messo in certa difficoltà la Giuria. Ancora una volta: la narrazione fotografica non ha niente da spartire con il rigore dell’aritmetica.

Ed ora, e sempre in riferimento al Concorso 2011, ecco qualche notazione sfusa:

A) rilevante la partecipazione % delle donne, che maturano a velocità supersonica. B) notevole la presenza % di competitori giovani. C) varia la provenienza geografica dei partecipanti (fra i premiati anche concorrenti di Ravenna, Pistoia, Francia, Aosta, ecc.).

Molto gratificante la partecipazione con cui i presenti, al termine della premiazione, hanno foto/chiacchierato con Filippo Crea, Redattore di Tutti Fotografi e di altre pubblicazioni specializzate.

 

I tre temi 2012

 

I SEGNI DEL TEMPO Sono le erbacce cresciute su dei binari dismessi, le finestre a brandelli di una casa diroccata. Sono in quel che resta di una statua senza tempo, di una barca lasciata morire su una spiaggia della Bretagna, della custodia inanimata di un violino in soffitta. Sono la ruggine che divora un vecchio cancello, le rughe di un uomo carico di anni. Sono le pagine ingiallite di un vecchio messale, le ragnatele che avvolgono una libreria senza più cassetti, e le insegne quasi illeggibili di un’osteria senza tempo. Queste cose debbono però essere proposte con una foto/scrittura di coerente atmosfera.

 

CONTRASTI Lo strumento del contrasto, in fotografia, è quasi sempre vincente. Il contrasto cromatico, il contrasto tra piccolo e grande, tra vecchio e nuovo, tra il violento e l’indifeso, tra povertà e ricchezza, tra le forme arrotondate e quelle spigolose, fra ombra e luce, fra architetture diversamente datate, fra una vecchia macchina da scrivere ed un notebook, tra le opere dell’uomo e quelle della natura. Anche in questo tema i contrasti li vogliamo naturali, credibili, e non malamente costruiti.

 

IMMAGINI DELLA CITTA – No alle cartoline illustrate. No alla Fontana di Trevi, no a Piazza San Marco coi piccioni, no alla Tour Eiffel, no ai mangiatori di fuoco a Marrakech. I nostri souvenir di viaggio teniamoceli per noi. Una città è anche nella folla dei pendolari vomitata da un treno di periferia. E’ nel vigile urbano alle prese con un automobilista, è nella coda dei compratori davanti a un negozio alla moda con i saldi. E’ nelle scale mobili di un grande emporio, è in certi manifesti elettorali o mercantili, è nel bambinetto col naso incollato alla vetrina di una pasticceria. E’ nei mercati rionali, è nel baracchino di un vecchio libraio. Basta così. La città/simbolo c’è. Bisogna cercarla con bella sensibilità.

5 Comments on "VI MOSTRA/CONCORSO FOTOGRAFICO NETTUNO"

  1. luciano quaresima | 10 luglio 2012 at 08:50 |

    Sarebbe interessante, oltre che normale, la pubblicazione dei risultati,foto e giudizi critici della giuria,del 6 Concorso fotografico prodotto dalla Associazione Culturale Orsenigo,Nettuno.

    • ….sono anche io dello stesso avviso. Sarebbe veramente importante poter vedere le foto pubblicate ed i giudizi della Giuria.
      Roberto…….!!!

  2. Anche io sono dello stesso parere, sarebbe bello poter vedere tutte le foto pubblicate con magari anche il commento della giuria. soprattutto perche ho inviato 2 foto e mi piacerebbe conoscere il parere della giuria. scrivo da Milano e non sono potuto andare alla premiazione.

  3. Dora GIAMPAOLO | 22 luglio 2012 at 23:24 |

    Ho partecipato al concorso inviando tre fotografie. Desidero sapere i nomi dei vincitori e le motivazioni della giuria. Questo perchè chi è appassionato puo' anche desiderare di migliorarsi prendendo nota dei giudizi.
    Anche un album con tutte le foto sarebbe gradito, non dico stampato e inviato ad ogni concorrente, ma almeno on line in un link dell'Associazione Orsenigo riferito al VI concorso fotografico.
    Grazie
    Dora di Roma

  4. …..sono stati così precisi nello specificare il bando, lunghezza larghezza e la banalità non doveva trovare sfogo in nessuno dei tre temi…….ora, nessuno si degna nemmeno di rispondere alle nostre richieste…..!!!!
    COMPLIMENTI…..questo non è banale ora da parte Vostra…?
    Io ho inviato 3 opere una per tema…..avrei gradito conoscere il seguito della manifestazione per condividere emozioni e commenti insieme ad altri partecipanti……ma come succede sempre, i professionisti rimaniamo sempre e solo noi…!!!
    Roberto…..uno serio.

Comments are closed.

fcwebstore